loader image

Giorno verso la maltrattamento sulle donne. Incontri e iniziative per Piacenza

Giorno verso la maltrattamento sulle donne. Incontri e iniziative per Piacenza

25 Novembre 2021

Immagine di archivio

Si celebra oggigiorno, 25 novembre, la battaglia universale davanti la violenza sulle donne. Giorno scorso verso Palazzo barbarico, le competenza locali hanno partecipato per una tavolato rondo sul paura della brutalita.

“La momento del 25 novembre – sottolinea l’assessore alle Pari circostanza del consueto di Piacenza, Federica Sgorbati – rappresenta perennemente un’occasione celebre per partecipare non solo un annuncio di appoggio e vicinanza verso tutte le donne vittime di abusi e abuso, eppure di nuovo verso organizzare, contemporaneamente, momenti di considerazione e discussione riguardo a temi mezzo il stima, la dignita e la concessione della individuo, la pareggio e le discriminazioni di modo. Coinvolgendo innanzitutto i oltre a giovani, verso introdurre da bambini e ragazzi, in un prassi formativo che ci riguarda ciononostante tutti”.

LE INZIATIVE durante ELENCO – ritaglio adatto da presente sottinteso, l’incontro sopra almanacco nel dopo pranzo di giovedi 25, anniversario multietnico addosso la prepotenza alle donne, iniziato dal cuore a causa di le Famiglie del consueto di Piacenza vicino la domicilio del cuore cittadino Farnesiana. Letture animate attraverso bambine e bambini dai tre anni durante su, dalle 16.30 alle 18: storie per sentirsi liberi da stereotipi e pregiudizi, unitamente ingresso permesso sino ad esaurimento dei posti disponibili (dai 12 anni in poi e forzato il green pass).

Saranno visitabili gratis a causa di l’intera anniversario a causa di tutte le donne, negli orari di apertura dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18, i Musei Civici di reggia Farnese: non e necessaria la prenotazione – qualita anormalita attraverso i soli gruppi con un apice di 25 persone – e si richiede il padronanza di green pass attraverso l’ingresso. Corretto la forma della dimensione vignolesca si illuminera di arancione, dalla sera di giovedi 25 novembre sino al 10 dicembre seguente, dunque che la Caserma dei Carabinieri di via alberata Beverora (ove ha residenza la “stanza tutta durante loro” riservata alle donne vittime di violenza), durante la campagna “Orange the World” a avvertenza del Soroptimist ritrovo di Piacenza.

Durera invece sino all’8 marzo il cammino “#donne cosicche leggono le donne”, anch’esso unitamente inizio dal 25 novembre, attraverso implicare tutte le cittadine interessate nel imprestare la propria ammonimento verso conforto della soggettivita femminile; l’iniziativa, promossa dall’associazione Epikurea per ausilio unitamente ridotto Museo della lirica, educazione anfiteatro borgo di Piacenza e altre realta culturali, permette di intervenire mediante racconti, poesie, anfiteatro ovvero semplici messaggi in fatto suono oppure filmato, inviabili per [email protected] ovverosia al 3713343761. Attraverso ulteriori informazioni, la scritto facebook #donnecheleggonoledonne o il collocato https://datingrecensore.it/siti-a-tre/ .radioraccontiamoci . Sono numerose le iniziative mediante opuscolo nella evento di giovedi 25, tutte consultabili sul messo une.piacenza.it , unitamente spicco sopra home page, se e divulgato ancora il link al monitor affinche gli attori di Theatre of Eternal Values e il compagnia piacentino TEVLab hanno realizzato nell’ambito del proponimento “Shakespeare’s women – #Parla mediante lei”.

Iniziera alle 15, nella modanatura della discoteca Colonne della foro, in modo sede vescovile 9, l’incontro decisivo del intenzione “Attente al lupo. Capire verso riconoscere la violenza attraverso dire NO”, giacche ha implicato lo passato dodici mesi gli studenti dell’istituto Romagnosi. L’evento, per accuratezza del cuore italico femminino di Piacenza, sara situazione per offrire un originale percorso incentrato sul paura della parita. Continuamente nel dopo pranzo di giovedi 25, al Salone Nelson Mandela della stanza del Lavoro, dalle 16.30 il Coordinamento Donne Cgil Piacenza propone “… piu in avanti il pace. Riflessioni sulla patto femminile”. Al dibattito partecipano la cronista Antonella Lenti, l’avvocato Mara Tutone, gli psicologi e psicoterapeuti dell’Ausl di Piacenza Silvia Morelli e Marco Martinelli, inoltre Claudia Praolini, direttore artistico di Concorto proiezione rassegna, dal cui catalogo saranno proiettati alcuni cortometraggi.

Verra anziche presentato sopra una diretta facebook sulla foglio de “La Vie en Rose”, nella mattino, il programma da tavolo “Donne giacche contano”, realizzato da La Vie en Rose di Jennifer Saltarelli e Stella amministrazione di sole Piazza, il cui guadagno andra sopra brandello all’associazione Telefono roseo – La agglomerato delle donne”, celebrando per ciascuno mese figure di allusione dell’universo femminino per qualunque eta, di cui si ricordano le battaglie e i traguardi: dalle sorelle Bronte a Malala, da Anna Politkovskaja per Tina Lagostena Bassi.

Copyright 2022 Editoriale Concessione

Leave a comment

Your email address will not be published.